ATTICO ANZIO

2019

Ristrutturazione

Un progetto d’interior design dall’aspetto semplice, che nasconde dettagli complessi. Una volta effettuata la demolizione completa di tutte le tramezzature interne, per sfruttare al massimo gli spazi e mantenere un openspace ampio e luminoso, è stato necessario generare nuovi allineamenti. Geometrie diagonali che verranno evidenziate anche nella posa dei pavimenti e da tagli di luce nel cartongesso. In questo modo, oltre alla zona openspace abbiamo ricavato una comoda camera padronale con bagno e cabina armadio, un secondo bagno di buone dimensioni ed ambiti distinti per studio e cucina.

Le vecchie finestre sono state sostituite con infissi in alluminio dai profili minimali con linee pulite, senza mostre, senza fermavetro e con cerniere a scomparsa.

Per ottenere il massimo della luce, sono stati murati anche nuovi controtelai per ampliare la specchiatura ed avere esternamente visibile solo vetro.

Alla zona notte si accede tramite una particolare porta filomuro a tutt’altezza rivestita internamente a specchio ed esternamente in vetro. Anche i battiscopa sono filomuro e contribuiscono all’aspetto semplice e lineare del progetto. In realtà questo accorgimento richiede una complessa preparazione delle murature per consentire il successivo inserimento dei profili.

Nei bagni è stata utilizzata la resina come rivestimento per pavimenti e pareti, mentre grandi lastre di gres, rivestono la parete del soggiorno conferendone l’effetto di un monolite in pietra. Curato anche il dettaglio dei giunti tra le lastre tramite lavorazione “jolly” a 45° eseguita in opera.